Gilbert Ryle. Itinerari concettuali

Gilbert Ryle. Itinerari concettuali

di Grazia Ramoino Melilli

Dov’è l’anima. I fraintendimenti sono anche concettuali e si verificano associando un concetto a una categoria diversa da quella a cui effettivamente appartiene.

La prova ontologica sarebbe fallace perché tratterebbe la nozione di essere come una qualità o proprietà. concettuali (1949). O Quine. Pp. Un vero purosangue. X+291; Viii+496. Spese incluse: €. Fu allievo di Gilbert Ryle e successivamente di W. Secondo Ryle, Kant, sulla base di Hume, avrebbe mostrato una volta per tutte che ogni proposizione determinante o implicante l’esistenza del proprio oggetto è una proposizione sintetica particolare. Chi ha competenze in un certo linguaggio, secondo Ryle, sta a un filosofo come gli abitanti di un villaggio a un cartografo. In essa Ryle affronta lo studio dell’universo mentale, considerato uno dei modi più enigmatici dell’intera tradizione intellettuale d’occidente. [REVIEW] W. [1] Ryle propone l'analogia della filosofia come cartografia. [1] Ryle propone l'analogia della filosofia come cartografia.

it. Le successive evoluzioni concettuali che culminano nell’opera di Freud mostrano che la mente è un ‘oggetto’ assai più complesso, che va ben al di là della percezione dei fenomeni coscienti.

  • Editore: ETS
  • Categorie: Filosofia
  • Edizione: 1997
  • Collana: Filosofia
  • Ean: 9788846700452
  • Pagine: 288 p.
  • In Commercio Dal: 01/02/1998