Ateismo ragionevole

Ateismo ragionevole

di Robert B. Talisse,Scott F. Aikin

L'ateismo è sempre più diffuso, ma non lo è la sua accettazione sociale. Le critiche nei suoi confronti, talvolta durissime, si sprecano, e non provengono soltanto dai fedeli più semplici, ma anche da autorevoli esponenti del mondo intellettuale. Eppure la posizione atea non è affatto estremista, anzi: è una posizione moralmente e intellettualmente rispettabile.

L'ateismo è assolutamente razionale. Ma deve essere presentato in modo ragionevole.

Questo libro si rivolge sia a credenti che a non credenti, mostrando loro come la scelta atea sia costruita su fondamenta estremamente solide. Non nega però mai l'ascolto alle posizioni altrui, confutandole con dovizia di argomentazioni. "Ateismo ragionevole" costituisce una esposizione filosofica delle buone ragioni degli atei e una efficace rivendicazione della loro moralità.

'E quindi uscimmo a riveder le stelle'. Io grido a te, ma tu non mi rispondi, insisto, ma tu non mi dai retta.

IL CASO SOCRATE. I - II. I - II. sezione seconda i dieci comandamenti. I DIECI COMANDAMENTI. I DIECI COMANDAMENTI. Esperienza veramente fuori del comune quella dell'autore di questo libro, il pastore protestante Richard Wurmbrand (1909-2001). 2) Non nominare il nome di Dio invano. Il problema della datazione. Molto interessante la recente riflessione del celebre fisico italiano Antonino Zichichi. r. ) 44 ragioni per cui la Teoria dell'Evoluzione non può essere ritenuta credibile. 2) Non nominare il nome di Dio invano. alla parrocchia di battesimo, e dopo due / tre settimane si riceve dalla parrocchia. Definizioni 1.

parte terza la vita in cristo. Tu sei un duro avversario verso di me. Quali sono i dieci Comandamenti.