La fine di un mondo. Harmaghedon universale. Vol. 1

La fine di un mondo. Harmaghedon universale. Vol. 1

di Sergio Felleti

Questo è il primo di 4 libri della serie "Harmaghedon universale. La fine di un Mondo"; certo è che il titolo di questo libro è un titolo alquanto azzardato per porvi le basi di un tema che non debba avere del bizzarro, del mistico o del surrealistico. Ma cosa si intende per: "Mondo"? La parola "mondo" fa riferimento all'umanità in generale come alla sfera umana formata dall'intera popolazione terrestre con i suoi gruppi linguistici di tutte le nazioni, l'ambiente e le circostanze umane in cui uno nasce e vive. Non include la flora, la fauna e la creazione inanimata. Più specificamente ancora, il senso della parola "Mondo" implica l'insieme di tutta la società del genere umano che si trova al di fuori di coloro cui la condotta è ritenuta approvata quali leali servitori del vero Dio l'Onnisapiente Creatore di tutte le cose esistenti. L'espressione "Fine di un mondo" è quindi usata in senso generico per indicare un evento (o una serie di eventi) con conseguenze catastrofiche a livello planetario. Inoltre, per: "La fine di un Mondo", non si intende l'enorme e vasto evento catastrofico con la distruzione dell'intero pianeta Terra, né dei corpi celesti dell'universo, ma solo del: "termine di una società". Nella specifica realtà, questa è: "La fine dell'ingiusta società umana composta da miliardi di persone".

contiene immagini o altri file su ; Collegamenti esterni. it. Harmaghedon su un sito della Comunità Avventista, su maran-ata. Harmaghedon su un sito della Comunità Avventista, su maran-ata. Harmaghedon su un sito della Comunità Avventista, su maran-ata.

Il Nuovo Patto siglato da Cristo, il vincitore del peccato e della morte, è raffigurato dalla donna libera, la Gerusalemme celeste: <

it. Harmaghedon su un sito della Comunità Avventista, su maran-ata. contiene immagini o altri file su ; Collegamenti esterni. La venuta del Signore, Armaghedon, etc. contiene immagini o altri file su ; Collegamenti esterni.