L' Olivetti dell'ingegnere

L' Olivetti dell'ingegnere

di Paolo Bricco

Vincitore del Premio Biella Letteratura Industria 2016. Nel 1978, all'arrivo di Carlo De Benedetti, la Olivetti è in grave difficoltà. Un'impresa senza imprenditore, nel declino seguito alla morte di Adriano. Sotto la guida dell'Ingegnere l'azienda vive un'intensa stagione di sviluppo, fondata sulla produzione di personal computer (l'M24 è il pc più venduto al mondo) e sull'ampliamento dei prodotti: fax, fotocopiatrici, stampanti. A cavallo fra anni Ottanta e Novanta, condivide con le altre imprese elettroniche europee di radice fordista la dura rimodulazione dell'informatica, ma sperimenta pure la felice metamorfosi nella telefonia con Omnitel.

Un mutamento di natura, unico nel panorama internazionale: dalla crisi della fabbrica ai nuovi servizi. Il cerchio si chiude nel 1996, quando De Benedetti lascia la guida del gruppo. L'autore ha per primo consultato il Fondo Presidenza Carlo De Benedetti dell'Archivio Storico Olivetti e le Carte Private dell'imprenditore. Grazie a una documentazione ricca e inedita, ha ricostruito una vicenda esemplare del Novecento italiano che, con i suoi successi e i suoi limiti, ha avuto nella Olivetti uno snodo essenziale: industria e tecnologia, politica e cultura, storia e destino.

E ovviamente, da tempo è iniziato il toto-success. « L'anno 1908, li 29 del mese di ottobre nella città di Ivrea ed in loco proprio del Signor Ing. Bibliografia del Progetto 'Olivetti, storia di un'impresa' In questa pagina trovi tutta la bibliografia fino ad oggi catalogata e registrata per il progetto 'Olivetti… Tra gli altri imputati assolti c’è l’ex ad Corrado Passera e Franco e Carlo De Benedetti. Il legale dell'ingegnere: 'Sentenza coraggiosa' Cavaliere del lavoro «Laureato in ingegneria elettrotecnica, ha percorso una carriera manageriale brillantissima ricoprendo cariche di vertice in primarie aziende industriali e società finanziarie. Il 2018 sarà, con ogni probabilità, l'ultimo anno di Sergio Marchionne alla guida di FCA. Felice regio notaio iscritto presso il Collegio Notarile di Ivrea, ivi residente - Conservatore e Tesoriere dell'Archivio Notarile di questo Distretto - coll. Quanto ai suoi meriti economici, vogliamo parlare di come ha ridotto l'Olivetti, che era un fiore all'occhiello per tutta l'Italia. 1/13/2018 · Lui è un grande cazzone (se potete scriverlo voi nel titolo, lo posso scrivare anch'io), altro che un grande vecchio. Felice regio notaio iscritto presso il Collegio Notarile di Ivrea, ivi residente - Conservatore e Tesoriere dell'Archivio Notarile di questo Distretto - coll. Il 2018 sarà, con ogni probabilità, l'ultimo anno di Sergio Marchionne alla guida di FCA. Si è aperto con un colpo di scena, oggi, mercoledì 7 febbraio, a Torino, il processo in Corte d’Appello sulle morti per esposizione all’amianto alla Olivetti. Quanto ai suoi meriti economici, vogliamo parlare di come ha ridotto l'Olivetti, che era un fiore all'occhiello per tutta l'Italia. È Presidente e Amministratore Delegato della Olivetti, di cui è uno dei principali azionisti. La procura generale ha infatti consegnato alla Corte (presidente, Flavia Nasi) e alle difese degli imputati, tra i quali figurano gli.

Si è aperto con un colpo di scena, oggi, mercoledì 7 febbraio, a Torino, il processo in Corte d’Appello sulle morti per esposizione all’amianto alla Olivetti. Il legale dell'ingegnere: 'Sentenza coraggiosa' Cavaliere del lavoro «Laureato in ingegneria elettrotecnica, ha percorso una carriera manageriale brillantissima ricoprendo cariche di vertice in primarie aziende industriali e società finanziarie.